Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
St. Leonhard - San Leonardo

San Leonardo in Passiria

Il bel paesaggio ed il clima favorevole fanno di San Leonardo in Passiria (693 m) un'ideale meta turistica per chi cerca una vacanza attiva e rilassante a contatto con la natura.

Il paese montano di San Leonardo in Passiria, la località principale della Val Passiria, si trova ai piedi del Passo Giovo ed ai margini del Parco Naturale Gruppo di Tessa in Alto Adige.

Idilliaco, situato alla confluenza del fiume Passirio e del fiume Veltina, San Leonardo in Passiria è un luogo di villeggiatura moderno e tuttavia autoctono, con molte infrastrutture interessanti per una vacanza divertente e dinamica.

San Leonardo in Passiria, a 20 km dalla famosa città termale di Merano, con le frazioni Valtina, Passo, Mora, Prantago, Gomion, Le Coste, Schlattach, è il paese principale della valle e si trova nella conca al bivio verso il Passo Giovo ed il Passo del Rombo sul lato orientale del Parco Naturale Gruppo di Tessa.

Valtina

Valtina (1262 m) è la frazione più grande di S. Leonardo in Passiria ed è situata sulla strada che conduce al Passo Giovo in mezzo alla natura e circonadata dalle cime delle montagne. Valtina ha la fama di essere un paradiso per escursionisti. È un punto di partenza per brevi passeggiate sulle montagne circostanti o in sella alla mountain bike lungo una rete di sentieri di vario livello di difficoltà. In inverno, le lunghe piste da fondo, le piste da slittino e le località sciistiche di Giovo e Racines offrono un'indimenticabile occasione di divertimento.

La Cappella della Santa Croce

Secondo la leggenda, come ringraziamento per il felice ritorno a casa dal pellegrinaggio in Terra Santa, nel 1531, Hildebrand Fuchs fece costruire la Cappella della Santa Croce. Degen Fuchs II la fece dipingere. Il conte Carl Fuchs "il buon signore del Castel Giovo" la fece ristrutturare. La cappella fu consacrata il 3 maggio 1652.

  • La chiesa parrocchiale di San Leonardo è consacrata a San Leonardo e risale al 1116. Degno di nota sono l'altare maggiore in stile neogotico, la fonte battesimale di Andreas Hofer in marmo bianco e le preziose pitture murali sopra alla porta della sagrestia.
  • La Chiesetta di S. Ippolito a Glaiten si trova a 1,5 ore di cammino in direzione Passo Giovo, con panoramica stupenda. Gli affreschi all'interno della chiesa includono scene di vita di S. Ippolito e risalgono al 1380. Visitabile solo dall'esterno.
  • Chiesetta e santuario a Mora.
  • Chiesetta e santuario Wans a Valtina.
  • Il maso Sandwirt fu la casa natale dell'eroe tirolese Andreas Hofer (1767-1810). Con sala commemorativa. Oggi è una locanda, in cui particolarmente interessante è la camera contadina del vecchio edificio.
  • Il Cimitero Francese risalente all'epoca napoleonica si trova in fondo al paese. Una lapide ricorda i 230 soldati francesi morti nella battaglia nei pressi di San Leonardo nel 1809.
  • Maso "Sandhof".
  • Allevamento cavalli avelignesi.
  • Sportarena "Gänsboden", vicino alla piscina: piste dei birilli automatiche e parete da arrampicata con una superficie di 450 m², altezza massima di 16 metri e con ca. 90 percorsi di diversi gradi di difficoltà.

La pista ciclabile della Val Passiria

La Val Passiria è frequentata anche dagli amanti della mountainbike e della bicicletta. La pista ciclabile della Val Passiria è per lo più sterrata e munita di segnaletica. La ciclabile, adatta per le famiglie, passa attraverso frutteti, ponti sul fiume Passirio.

Il MuseoPassiria

Il Museo Passiria Andreas Hofer propone un film documentario sui vari aspetti della vita di Andreas Hofer e sulla sua epoca. Nell'area museale all'aperto sono stati ricostruiti numerosi edifici dal XVI al XIX secolo che compongono un tipico maso della Val Passiria. Castel Giovo fa parte del Museo.

Il Museo Provinciale delle Miniere Monteneve

L'area mineraria di San Martino Monteneve è quello che resta del villaggio dei minatori, oggi Museo Provinciale delle Miniere Monteneve che documenta la storia dell'estrazione di piombo e zinco di quella che fu la miniera più importante del Tirolo.

I Masi dello Scudo - Schildhöfe

I Masi dello Scudo (o Masi Scudati) risalgono al XIII secolo. Oggi nella valle esistono ancora 11 di questi masi: Gereuth, Baumkirch, Kalm, Granstein, Haupold, Saltaus e Steinhaus nei dintorni di San Martino in Passiria e Gomion, Happerg, Ebion e Buchenegg nei dintorni di San Leonardo in Passiria.

In inverno

La Val Passiria ha anche due aree sciistiche: l'area sciistica di Plan, che per la sua posizione tranquilla rappresenta il luogo ideale per le famiglie e per chi si vuole riposare, e il Comprensorio sciistico Racines - Giovo.

Accanto alle numerose piste da sci, non mancano i sentieri per i tour con le ciaspole, sugli sci o a piedi per gli escursionisti più appassionati.

Nella pittoresca Corvara in Passiria, gli scalatori più temerari trovano le torri di ghiaccio con diversi percorsi ascensionali.

A Valtina ed a Plan ci sono oltre 20 km di piste preparate per i fondisti principianti ed esperti.