Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
MuseumPasseier

Il MuseoPassiria - Andreas Hofer al Sandhof

Il MuseoPassiria - Andreas Hofer si trova a San Leonardo in Passiria in Alto Adige presso il maso Sandhof. Andreas Hofer (1767 - 1810) e l'insurrezione tirolese del 1809 costituiscono, con il film documentario e la raccolta di molti pezzi originali, la parte principale del museo, collocata nell'antica stalla del Sandhof.

Un film documentario della durata di 20 minuti sulla vita di Andreas Hofer e sulla sua epoca si cerca di far luce sui vari aspetti della sua complessa personalità, lasciando agli spettatori il compito di trarne le conclusioni.

Nella sala dedicata ad Andreas Hofer, situata nella vecchia stalla, numerosi oggetti personali dell'oste del Sandhof impressionano il visitatore: i suoi vestiti, il rosario, l'anello d'argento, gli speroni e diversi altri oggetti di uso quotidiano.

Scritti e testimonianze grafiche, armi dell'epoca, bandiere degli Schützen e una raccolta di "arte - kitsch - commercio" dell'immagine di Andreas Hofer completano l'esposizione.

Nel museo è, inoltre, possibile ammirare una raccolta completa di oggetti rappresentativi del folclore della valle. Di pari valore è l'area all'aperto caratterizzata da un tipico maso della Val Passiria con la fucina del fabbro, il mulino ad acqua, il granaio con gli alloggi per le famiglie, l'alveare, la pista per i birilli, il forno e l'abitazione del contadino. Situati in un paesaggio rurale curato, ci trasmettono impressioni sulla vita semplice ed autarchica dei nostri antenati.

MuseoPassiria
MuseoPassiria

Nell'area museale all'aperto sono stati ricostruiti numerosi edifici dal XVI al XIX secolo che compongono un tipico maso della Val Passiria. Nel fienile sovrastante è esposta una ricca collezione etnologica della Val Passiria.

Le due sedi distaccate sono Castel Giovo e la malga Pfistrad.

Eroi & Hofer

La mostra permanente "Eroi & Hofer" illustra da un lato gli eventi del 1809 da una prospettiva inconsueta, come furono visti all'esterno del Tirolo al tempo di Andreas Hofer, e dall'altro si interroga sul tema degli eroi alla luce della vicenda del Sandwirt, al di là del consueto patriottismo tirolese.

Il museo narra in modo avvincente e piacevole la storia di Andreas Hofer e mette la sua figura in relazione con quella di eroi del passato e del presente.

Eroi & Noi

La mostra "Eroi & Noi" è il prosieguo di "Eroi & Hofer". La mostra mette in luce l'appassionante tema di cosa significhi essere un modello di vita e ci fa vedere quali siano i nostri valori. Quali sono i nostri modelli? Perchè abbiamo bisogno di eroi? E come la mettiamo con il nostro coraggio? Un percorso museale dove si può imparare molto di se stessi.

Casa natale di Andreas Hofer (Sandwirt)

Piccolo museo privato. Vi sono esposti ricordi della vita dell'eroe tirolese e dei suoi antenati, mobili, documenti, oggetti d'uso comune. Non manca naturalmente la statua dello stesso Andreas Hofer, comandante in capo della sommossa popolare tirolese. Nella cappella commemorativa sono illustrati gli eventi del 1809 (guerra di liberazione contro la dominazione franco-bavarese). Vi si trova anche un'osteria con una stube tirolese.

La malga Pfistrad

La vecchia malga Pfistrad (1350 m) posta sull'altura di Pfistrad è diventata un museo vivente dell'alpeggio. Si tratta probabilmente della più antica costruzione in legno dell'Alto Adige. I visitatori entrano in contatto con aspetti tipici della vita e dell'economia dell'alpeggio nonchè con lo stile abitativo medievale. Gli oggetti esposti raccontano delle abitazioni in epoca medievale e del lavoro in malga nei tempi che furono.

La malga Pfistrad si raggiunge a piedi con una passeggiata della durata di 1.30 ore. Nei mesi estivi la malga è in piena attività e viene utilizzata per l'alpeggio del bestiame.

Il cimitero dei francesi

Il 17 novembre 1809, 1200 soldati francesi, reduci dall'ultima battaglia sul Bergisel presso Innsbruck, arrivarono a San Leonardo valicando il Passo Giovo. Gli abitanti del paese opposero una strenua resistenza e gli aspri scontri, specie nella zona intorno alla chiesa parrocchiale, si protrassero fino al 22 novembre e terminarono con la capitolazione dei francesi guidati dal Maggiore Dorelli. I soldati francesi deceduti furono seppelliti in un terreno a ovest del paese vicino al fiume Passirio.