Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
Schnalstal - Val Senales

La Val Senales in Alto Adige

Vacanze in alta quota nel mondo di Ötzi dove si può sciare anche d'estate. La salute ed il benessere naturale comincia a 2000 metri d'altitudine e arriva fino ai ghiacci di quota 3200. Val Senales, tutto l'anno l'eldorado della neve nel cuore delle Alpi dell'Alto Adige, vicino a Merano (35 km) e Naturno (15 km).

Escursioni con vista panoramica su uno straordinario scenario di montagne. Qui si trovano bene sia alpinisti che famiglie.

I cinque pittoreschi paesi Certosa, Vernago, Madonna di Senales, Monte S. Caterina e Maso Corto si incontrano in questa soleggiata valle d'alta montagna ed offrono numerose possibilità di svago agli amanti del mondo alpino, agli sportivi ed agli appassionati di cultura. Ogni luogo ha la sua storia. Maso Corto, il paese alla fine della valle a quota 2000 m, non è solo il più alto ma anche il più antico.

Escursioni, alpinismo ed arrampicate (palestra di roccia Marchegg). Da Maso Corto partono numerosi sentieri per escursioni di durata e livello per ogni esigenza. Per rifocillarsi e riposare vi sono diverse possibilità.

Il moderno ristorante sul ghiacciaio "Grawand" (3251 m) con il suo self service e la terrazza panoramica con vista su 300 vette al di sopra dei tremila metri, il rifugio "Bella Vista" (2842 m) e la malga "Lazaun" (2430 m).

Molti sentieri ben segnati e per ogni possibilità: da quelli più impegnativi d'alta montagna, arrivando magari fino al Similaun dalle nevi eterne dove è stata trovata la mummia dell'uomo dei ghiacci di 5300 anni fa, ai sentieri più facili e comodi.

Spettacoli unici come la transumanza delle pecore, oppure l'emozionante scoperta di Ötzi, sia visitando l'ArcheoParc di Madonna di Senales, sia entrando nella "galleria di ghiaccio", a quota 3200, accanto alla stazione a monte della bellissima funivia panoramica. Un'esperienza da vivere è la processione a Madonna di Senales a settembre.

La funivia più alta dell'Alto Adige conduce comodamente in soli 6 minuti a 3200 metri di altitudine.

Val Senales
Val Senales

Area sciistica sul Ghiacciaio della Val Senales

A 3200 m gli appassionati degli sport invernali trovano tutto ciò che si possa desiderare nell'Area sciistica sul Ghiacciaio della Val Senales. Piste larghe, piste da fondo ben preparate ed una pista per slittino rendono il comprensorio sciistico la meta ideale per tutti gli appassionati della neve e del sole.

Escursione a Vernago al Lago

Parcheggio vicino alla chiesetta. Il lago di Vernago è un lago artificiale che fu costruito nel fertile fondovalle. La posizione è soleggiata. Un sentiero invita a fare un'escursione intorno al lago passando sopra due ponti sospesi. Un'escursione della durata di ca. 2 ore, ideale per le famiglie. Lungo un altro sentiero si può fare il giro dei masi sopra il lago.

ArcheoParc

ArcheoParc a Madonna di Senales è un museo all'aperto ed al coperto interattivo con video su Ötzi, l'Uomo del Similaun, che si trova al Museo Archeologico dell'Alto Adige a Bolzano. Diverse manifestazioni all'aperto: preparazione del pane, lavorare e cuocere la terra argillosa, tiro con l'arco, tessitura su telaio neolitico. Un parco giochi per bambini.

Resti del vecchio monastero di Certosa

Si possono ancora visitare il chiostro, la Via Crucis, la grotta (deposizione di Cristo), l'abitazione del Priore, la cucina del convento, le mura di cinta del convento, la crocefissione, la porta d'ingresso al convento e la chiesa di S. Anna.

Chiesa del santuario "Madonna di Senales"

La Chiesa Parrocchiale barocca, la cui origine risale al 1304, è circondata dal cimitero in cui ci sono numerose croci di pregevole fattura, in parte scolpite dagli artisti senali Friedrich Gurschler e Martin Rainer.

Unica nelle Alpi: la transumanza delle pecore

Una vecchia tradizione della Val Senales è la spettacolare transumanza delle pecore. Circa a metà giugno fino a 3.500 pecore passano dalla Val Venosta attraverso il Giogo Alto (2857 m) e Giogo Basso (3019 m) nella Valle di Vent, in Austria. Mandriani, pastori e cani seguono il gregge ed in due giorni percorrono più di 44 km, superando ripidi sentieri rocciosi, nevai, morene ed anche ghiacciai. A metà settembre i greggi tornano attraverso lo stesso percorso, una grande festa accompagna l'evento.