Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
Tiers - Tires

Tires al Catinaccio e San Cipriano, Altipiano dello Sciliar

Natura e tradizioni contrassegnano Tires al Catinaccio (1020 m) e San Cipriano (1100 m) in Alto Adige. Qui nelle Dolomiti uomo e natura convivono in reciproco rispetto. La vita quotidiana è un susseguirsi di tradizioni per conservare ciò che c'è di più bello.

Qui la natura non conosce limiti: dalle cime innevate alle pareti scoscese del Catinaccio e dello Sciliar, dai prati inondati di fiori, alla sinfonia di colori nei boschi. Uno scenario naturale che non teme confronti.

Escursioni piacevoli e riposanti nel Parco Naturale Sciliar-Catinaccio e nel fiabesco Catinaccio di Re Laurino, sentieri per passeggiate ed escursioni, ferrate, mountain bike, Castello di Presule, chiesetta di San Cipriano e chiesetta della peste di San Sebastiano, Fossa del Lupo.

Pareti bellissime, raggiungibili percorrendo sentieri escursionistici, attirano appassionati di montagna, nonchè i molti alpinisti del mondo. A questo si aggiunge l'autentica ospitalità della gente nei rifugi e nelle malghe.

Collegamenti autobus giornalieri con l'Alpe di Siusi e con il passo Costalunga permettono di attraversare a piedi lo Sciliar ed il Catinaccio.

Chiesa
Chiesa parrocchiale di Tires al Catinaccio

Il sentiero nr. 4 conduce a S. Sebastiano (0.50 ore), al Rifugio Tschafon (2.20 ore), a Völsegg (0.40 ore) e a Schönblick (1.00 ora). Il sentiero nr. 5 conduce al Passo Nigra (3.30 ore), a Fossa dei Lupi (2.10 ore) e a Nova Levante (2.50 ore). Il sentiero nr. 8 conduce a Briè (0.50 ore) e a Collepietra (2.40 ore). Il sentiero nr. 6A conduce conduce a Ganne (0.40 ore) e a S. Caterina (0.50 ore).

Escursione al Rifugio Tschafon (2.20 ore): si attraversa S. Sebastiano e si sale fino al Wuhnleger, dove in un laghetto si rispecchia il Catinaccio. Da qui si prosegue verso il Rifugio Tschafon dal quale si può proseguire verso la cima Völsegg (20 minuti).

Escursione al Passo Nigra (3.30 ore): con fantastico panorama su Tires e S. Cipriano.

Il "Sentiero dei masi" dalla chiesetta di Santa Caterina (867 m) a Tires (1020 m) è lungo ca. 4,5 km ed attraversa paesaggi naturali e rurali molto diversificati, conducendo fino ad un mulino ristrutturato. Il percorso impegnativo di ca. 2 ore è percorribile anche in senso inverso. Per il ritorno si può prendere il pullman di linea che riconduce a Santa Caterina.

Il Rifugio Alpe di Tires

Il Rifugio Alpe di Tires (2440 m) si trova ai piedi dei Denti di Terrarossa sull'altipiano dell'Alpe di Siusi ed è il punto di partenza ideale per escursioni giornaliere nella zona dello Sciliar, del Catinaccio e del Sassolungo.

Castel Presule

La forma attuale di Castel Presule risale all'epoca di Massimiliano (1500 ca.) ed è un pregevole esempio di architettura tardo gotica.

In onore del poeta e cantore lirico medievale Oswald von Wolkenstein, il Castel Presule organizza tutti gli anni un torneo cavalleresco da rocca a rocca: la Cavalcata Oswald von Wolkenstein.

Inverno

L'inverno a Tires al Catinaccio ha molte facce. Ci sono le memorabili passeggiate nel suggestivo paesaggio innevato ai piedi del Catinaccio camminando sulle ciaspole.

Oppure le passeggiate nei boschi meravigliosamente candidi dalla neve, inoltre piste più o meno difficili per slittino, una pista da pattinaggio su ghiaccio con illuminazione notturna e l'ampia offerta delle vicine aree sciistiche di Carezza e dell'Alpe di Siusi.

50 km di sentieri segnalati per escursionisti con le ciaspole lungo la Val Ciamin o nei boschi colmi di neve sotto il Catinaccio e lo Sciliar o verso le accoglienti baite del fondovalle.

Comprensorio Sciistico Carezza - Karersee (20 min. - ca 8 km), piste da sci perfettamente preparate per qualsiasi esigenza, seggiovie, skilift, piste panoramiche per lo sci da fondo, collegamento alla Sellaronda e Dolomiti Superski. Il comprensorio sciistico Alpe di Siusi (ca. 25 km), Val di Fassa e Sellaronda (ca. 25 km)