Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
Maximiliansteig - Via Ferrata Maximilian

La Via Ferrata Maximilian Cima e Dente di Terrarossa

La Via Ferrata Maximilian è sicuramente impegnativa e lunga e si trova direttamente sopra al Rifugio Alpe di Tires (2440 m). La via ferrata collega il Dente di Terrarossa (2655 m) con la Cima di Terrarossa (2655 m).

Lungo il percorso si ha una bellissima vista verso l'Alpe di Siusi ed il Catinaccio.

Può essere percorsa dall'Alpe di Siusi in un giorno oppure in più giorni, percorrendo anche la Via Ferrata Laurenzi.

La strada che conduce all'Alpe di Siusi è ben segnalata. La nostra meta è il parcheggio a pagamento di Compatsch (1844 m). Bisogna fare attenzione in quanto la strada verso Compatsch è chiusa al traffico dalle 9 alle 17.

Come alternativa si consiglia di parcheggiare presso la stazione a valle della cabinovia Siusi - Alpe di Siusi oppure di salire con il bus di linea.

Iniziamo l'escursione dal parcheggio a Compatsch e raggiungiamo l'Alpenhotel Panorama. In alternativa si potrebbe prendere la seggiovia Panorama per raggiungere l'albergo risparmiando così 20 minuti di strada.

Dente di Terrarossa e Via Ferrata Maximilian
Vista verso Dente di Terrarossa e Via Ferrata Maximilian

Da qui proseguiamo lungo il sentiero nr. 2 verso il Rifugio Alpe di Tires. Secondo la segnaletica occorrono 1.50 ore.

Oltrepassiamo i prati dell'Alpe di Siusi, leggermente in salita nel primo tratto. Poi inizia la salita ripida fino alla Forcella Denti di Terrarossa.

Dalla Forcella Denti di Terrarossa (2499 m) si scende ed in pochi minuti raggiungiamo il Rifugio Alpe di Tires.

Dal Rifugio Alpe di Tires (2440 m) saliamo fino alla base della gola dove si trova la prima salita (A), qui ci fermiamo per indossare l'attrezzatura.

La Via Ferrata Maximilian prosegue lungo la via marcata di rosso. Nella gola è richiesto un passo sicuro in quanto non tutti i passaggi sono messi in sicurezza con una cavo.

Il tratto finale della gola è nuovamente messo in sicurezza con un cavo di acciaio (A/B). Proseguiamo avanti a sinistra verso la cresta sulla cima (A/B) e verso la cima Denti di Terrarossa.

Dalla cima Denti di Terrarossa (2653 m) si ha una bellissima vista panoramica dello Sciliar sopra all'Alpe di Siusi, verso il Sassopiatto ed il Sassolungo fino al Catinaccio ed al Latemar.

Tratto in sicurezza
Tratto in sicurezza

Scendiamo verso ovest passando sotto a un ponte di roccia e una parete (B). Questa parete di roccia è il tratto più difficoltoso della via ferrata, come il passaggio sulle rocce quando si passa sulla cresta.

Poi ci sono delle arrampicate più facili lungo la cresta per arrivare alla Forcella di Terrarossa.

Parete
Parete (B) dopo il ponte di roccia

Presso la Forcella di Terrarossa (2556 m) si trova un sentiero (all'inizio A) che scende verso il sentiero nr. 2 che conduce al Rifugio Alpe di Tires.

Alla forcella si apre la vista verso il Rifugio Alpe di Tires.

La Via Ferrata Maximilian prosegue dalla Forcella di Terrarossa in su a sinistra sulla cresta a est lungo una via contrassegnata in rosso.

Alcuni tratti non sono messi in sicurezza con cavo (A) e ci si arrampica liberamente. Questo è il punto più alto dell'altipiano dello Sciliar e la vista tutto intorno è spettacolare.

La discesa verso il sentiero nr. 4 che conduce al Rifugio Alpe di Tires è abbastanza ripida. Da qui si torna poi lungo il sentiero dell'andata.

Noi invece proseguiamo lungo il sentiero nr. 4 verso ovest in direzione Rifugio Bolzano (2450 m). Arrivati ad un incrocio, a sinistra si prosegue per il Rifugio Bolzano (10 minuti), svoltiamo a destra e scendiamo lungo il sentiero nr. 1.

Punta Santner
Vista verso Punta Santner

Seguiamo il sentiero 1 fino ad un incrocio: il sentiero 1 scende verso Siusi mentre il 10, che seguiamo noi, prosegue verso Compatsch.

Arriviamo ad un altro incrocio: il 10 prosegue verso Compatsch e malga Prossliner mentre il 10A verso la malga Saltner.

In alternativa si potrebbe anche andare lungo il sentiero 10A, poi il 6 per arrivare alla stazione a monte della seggiovia Panorama.

Noi proseguiamo sul 10 attraverso il bosco fino a che raggiungiamo la malga Prossliner. Rimaniamo sul sentiero 10 che in parte passa su strada e in parte sui prati dell'Alpe di Siusi.

All'incrocio Compatsch (sentiero 10) e Baita Spitzbühl (sentiero 5) andiamo lungo il numero 5 in direzione Baita Spitzbühl.

Poi proseguiamo lungo il numero 5A sempre in direzione Baita Spitzbühl fino al cartello che indica la Baita Spitzbühl a sinistra (10 minuti). Noi rimaniamo sulla strada e proseguiamo diritti fino al parcheggio 1 dell'Alpe di Siusi.

Qui superiamo l'ultima salita del giorno lungo la strada fino al parcheggio, dove abbiamo parcheggiato l'auto.