Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
Reschen - Resia

Resia in Val Venosta

Il paese montano Resia (1525 m) si trova in Val Venosta in Alto Adige, subito dopo il conosciuto lago di Resia con il campanile che affiora dal lago ed al confine con la Svizzera. L'Alta Val Venosta inizia, provenendo da nord, a Resia e da sud nella piana di Malles, il più grande conoide morenico delle Alpi.

Il passo Resia si trova ad un'altitudine di 1455 m ed è da sempre considerato uno storico oltre che fondamentale collegamento tra l'Italia settentrionale e l'Europa occidentale.

Suggestivi laghi attirano velisti, surfisti e pescatori, ma anche il romantico che evoca ogni fantasia davanti all'antico campanile che emerge dall'acqua.

Prati verdi, malghe d'alta quota e ghiacciai invitano a escursioni per raggiungere con facilità le vette dei tremila di questa regione.

Gli sportivi più tenaci potranno scoprire il fascino del paesaggio in mountain bike o attraverso i boschi a cavallo.

Cabinovia Resia - Belpiano: aperta da inizio luglio a fine settembre.
Cabinovia S. Valentino - Malga S. Valentino: aperta da fine giugno alla fine di settembre.
Seggiovia Vallelunga - Maseben: aperta dall'inizio di luglio a metà settembre.

Escursioni in mezzo al grandioso paesaggio montuoso tra tre paesi: Austria, Italia e Svizzera. Gli impianti offrono salite non impegnative verso malghe e rifugi.

200 km di sentieri segnati, dalla semplice escursione fino alle arrampicate estreme.

Arrampicate sulle vette di queste montagne alte 3000 metri per ritemperare anima e corpo.

La passeggiata lungo il lago di 2-3 ore parte da Resia, costeggia il lago di Resia, passa per Curon e Talai e termina a San Valentino.

Il Museo nel vecchio municipio di Curon espone un'interessante collezione di immagini del vecchio paese. Altre foto documentano le varie fasi della costruzione della diga di Resia.

Lago di Resia
Lago di Resia

Chiesetta di Sant'Anna a Curon, Chiesa Parrocchiale di San Valentino e Chiesetta di San Nicolò a Roja con pregevoli affreschi della Scuola Meranese (XV secolo).

Nella chiesetta gotica di S. Nicolò a Roia si trovano affreschi della scuola meranese del XV secolo. I dipinti nella volta a crociera raffigurano le scene più salienti della vita di Gesù, Natività, Crocifissione, Resurrezione e Ritorno di Cristo. Trovandosi a quota 2000 m è la chiesetta più alta delle Alpi Centrali. Roja fu a suo tempo sotto il vescovado di Coira (Svizzera).

In inverno

Il comprensorio sciistico di Belpiano e di Malga di San Valentino, nella zona nella quale si intersecano i confini tra Italia, Austria e Svizzera, offre un'esperienza sciistica adatta alle esigenze delle famiglie e dei più esperti, dei principianti e dei progrediti.

La zona è un vero e proprio "Eldorado" anche per gli appassionati dello sci nordico grazie alle piste per fondo ed a percorsi che si snodano nei boschi, lungo i laghi e si spingono sino in Austria ed in Svizzera.

Per quando non si pratica lo sci la zona offre una piscina coperta, escursioni invernali in zone panoramiche, piste per slittino dotate di illuminazione, piste di pattinaggio e gite su slitte trainate da cavalli.