S. Martino in Badia

San Martino in Badia in Val Badia

San Martino in Badia (1127 m), Antermoia e Longiarù sono tre paesini inconcati in stupende valli di montagna in Val Badia in Alto Adige e circondati dai Monti Pallidi, le Dolomiti.

Non a caso San Martino viene definito la culla della cultura ladina. Infatti qui hanno sede l'Istituto Ladino "Micurà de Rü" ed il Museum Ladin "Ciastel de Tor", per documentarsi sulla cultura ladina. È anche dotato di biblioteca.

Chi volesse conoscere la vita e la cultura dei contadini, può visitare Longiarù (1398 m), che è uno dei pochi paesi della Ladinia che ha saputo conservare in maniera pressochè intatta il suo aspetto rurale e naturalistico.

Alloggi
Val Badia
Alloggi
Vai alla pagina

Gli appassionati di montagna possono visitare il Parco Naturale Puez-Odle che sorge ai confini di San Martino e che offre innumerevoli possibilità di passeggiate ed escursioni sia in estate che in inverno.

La Valle dei mulini di Longiarù

Si tratta di otto mulini completamente ristrutturati (1999-2001) lungo il Rio Seres a Longiarù con sentiero attrezzato per le visite.

I mulini, ancora oggi in parte usati, costituiscono una viva testimonianza di una cultura antica. Quello che ne rimane è un vero e proprio museo all'aperto.

L'accesso ai mulini è dato da una piacevole passeggiata che prende il via dal centro di Longiarù oppure dal bivio fra Seres e Misci seguendo il sentiero nr. 4.

Montagne
Montagne

Viles ladine

Viles ladine (Longiarù), salendo dal fondovalle di Longiarù ed inoltrandosi sui pendii esposti al sole si incontrano piccoli agglomerati, chiamati in ladino "Viles", che in molte zone conferiscono un'impronta particolare alla tradizionale struttura insediativi della Val Badia.

In genere pochi masi sono raccolti intorno alla piazzetta della "vila", in cui si trovano una fontana ed un forno comune.

Senso di comunione, bisogno di protezione ed infine un uso parsimonioso dello scarso terreno coltivabile sono le probabili ragioni per cui si è sviluppato questo modello di insediamento, che forse è il più originario delle Alpi.

Bagni di Valdander

Pur essendo assai incerta l'origine dei Bagni di Valdander ad Antermoia, la tradizione vuole che già in un'epoca assai remota le proprietà curative dell'acqua che vi sorgeva fossero note alla gente dei dintorni che la utilizzavano per fare i bagni.

L'acqua minerale dei Bagni Valdander si presta per curare diverse infermità di natura reumatica, specialmente della pelle e delle ossa.

Museum Ladin

Il Museum Ladin Ciastel de Tor a San Martino in Badia fornisce preziose informazioni sulla storia, la lingua, la cultura, le leggende, l'archeologia, la geologia, il turismo e l'artigianato tipici delle valli ladine.

In inverno

Il comprensorio sciistico Alta Badia, situato nel cuore delle Dolomiti, offre piste per tutti i gusti e tutte le capacità.

In inverno si può visitare Antermoia (1515 m), dove si trova un piccolo centro sciistico ideale soprattutto per le famiglie, piste da fondo ed una pista da slittino dal Passo delle Erbe fino in paese.

Dolomiti
Le Dolomiti

Escursioni in luoghi magici e di una tale bellezza da lasciare senza fiato

Vai alla pagina
Alpe di Siusi
Altipiano Sciliar

Un superbo scenario dolomitico: il Sassolungo ed il Sassopiatto

Vai alla pagina
Pfeiss
Hotel Pfeiss

Tranquillità e relax, trascorrere una vacanza attiva all'aria aperta

Vai al sito
Toerggelen
Törggelen

Escursioni giornaliere in compagnia di amici e famigliari sostando in uno o più masi

Vai alla pagina