Renon

L'Altopiano del Renon in Alto Adige

Il Renon è il contatto con un'architettura modesta e maestosa al contempo, con campanili romantici, edifici barocchi, chiese romanico-gotiche, ma anche vecchi masi col caratteristico tetto di paglia e l'immancabile "Stube" con la panca ad angolo. A causa dell'esposizione verso sud e dell'altitudine la temperatura è mite e ideale per le vacanze.

Una volta giunti sull'altopiano del Renon basta guardarsi attorno. L'occhio, più che in altre località di montagna, può spaziare comunicando una meravigliosa sensazione di libertà. L'intervento dell'uomo sul paesaggio è stato cauto, attento.

Lo sguardo vaga, si fissa su architetture che non spezzano la dolcezza dei prati e delle colline. Un senso di armonia riempie lo sguardo.

L'ambiente è ideale per lunghe passeggiate, a piedi o a cavallo attraverso boschi ombrosi o lungo sentieri pianeggianti, per spericolate acrobazie col parapendio o in mountain-bike.

Alloggi
Renon
Alloggi
Vai alla pagina

Qui si ha il più bel panorama delle Dolomiti e molto di più: natura, cultura, e la possibilità di praticare molte attività sportive.

Già più di 400 anni fa i bolzanini avevano scoperto la villeggiatura estiva sull'altopiano del Renon. A tutt'oggi il dolce paesaggio naturale ed in particolare il suggestivo panorama delle Alpi e delle Dolomiti entusiasmano soprattutto escursionisti e famiglie.

Chiesa di San Nicolo a Monte di Mezzo
Chiesa di San Nicolò a Monte di Mezzo

Il trenino e la ferrovia

Da Collalbo a Maria Assunta, i due capolinea della ferrovia del Renon, corrono sei chilometri e mezzo, tutti circondati da boschi e prati.

Funivia - cabinovia del Renon

La funivia - cabinovia del Renon a tre funi combina efficacemente i vantaggi di una funivia e di una cabinovia ad attraversamento automatico.

Museo dell'apicoltura

Nel Museo dell'apicoltura si ha la possibilità di conoscere la storia e l'evoluzione dell'apicoltura, la tecnica apistica ed i prodotti dell'alveare.

Le piramidi di terra

Le piramidi di terra, il fenomeno geologico più singolare dell'altopiano del Renon, è quello degli alti pinnacoli di terra sovrastati da un masso che vengono chiamati piramidi o rivelloni.

Area sciistica e zona escursionistica Corno del Renon

Il Corno del Renon è considerato uno dei posti con la migliore vista panoramica in Alto Adige. Dal Corno del Renon si apre un panorama a 360 gradi.

Arena Ritten

L'Arena Ritten, una delle piste ghiacciate a cielo aperto più veloci del mondo. Qui si svolgono diverse manifestazioni sportive invernali sul ghiaccio.

In inverno sull'Altipiano del Renon

Il Renon d'inverno è un luogo di vacanza ideale per tutta la famiglia. L'innevato altopiano del Renon è una vera fiaba invernale. Sotto la coltre di neve la natura sembra particolarmente maestosa e solenne, mentre l'architettura tradizionale, ricca di strutture in legno, attribuisce all'insieme una atmosfera rilassante.

Piste facili per principianti e bambini a Soprabolzano e agli sciatori provetti e amanti della velocità le piste di Corno del Renon, centro sciistico moderno a un'altitudine di oltre 2.000 metri, da cui si può godere della visione d'insieme di tutto l'altopiano del Renon, dove sono preparate piste di ogni grado di difficoltà e perciò adatte a tutta la famiglia e dove lo sci può essere praticato sui pascoli alpini innevati.

Un'attrazione particolare per la vacanza invernale sul Renon è l'anello di pattinaggio veloce su ghiaccio artificiale Arena Ritten a Collalbo.

Piste da fondo, piste naturali per lo slittino oltre a numerosi sentieri facili e pianeggianti adatti a passeggiate tranquille e per nulla faticose.

Tre Cime di Lavaredo
Tre Cime di Lavaredo

Il giro delle Tre Cime, un'escursione meravigliosa e facile

Vai alla pagina
Alpe di Siusi
Altipiano Sciliar

Un superbo scenario dolomitico: il Sassolungo ed il Sassopiatto

Vai alla pagina
Alpin Royal
Hotel Alpin Royal

Rifugio benessere elegante con charme e cordialità

Vai al sito
Lago di Monticolo
Bolzano dintorni

Le vie ciclabilie, il lago di Caldaro, il Grande ed il Piccolo Lago di Monticolo, i castelli

Vai alla pagina