Lago di Resia

Il lago di Resia in Val Venosta

Il Lago di Resia in Val Venosta è un lago che sembra arrivare fino al limite dei ghiacciai eterni, con il campanile che sembra innalzarsi all'improvviso dalle limpide acque.

Il campanile di Curon vecchia, il soggetto più fotografato della Val Venosta, si erge dalle acque del bacino artificiale del lago di Resia.

La chiesa è consacrata a Santa Caterina e risale al Trecento. La torre del campanile risale al XIV sec. ed è l'unico ricordo che rimane dei paesi di Curon, Resia e San Valentino, i quali sono stati distrutti per la costruzione dell'enorme diga artificiale nell'anno 1950.

Campanile nel Lago di Resia da Curon
Campanile nel Lago di Resia da Curon

Lo specchio dell'acqua dei due laghi naturali (Lago di Resia e Lago di Curon) fu innalzato di 22 metri, nonostante la popolazione non fosse d'accordo.

L'intero alptopiano che comprendeva una superficie di 677 ettari, dei quali 523 ad uso agricolo, fu praticamente inondato. 160 case furono distrutte e quasi 150 famiglie (ca. 1000 persone) furono private della loro esistenza.

Lago di Resia in inverno
Lago di Resia in inverno

La riva intorno al lago è frequentata in estate per effettuare passeggiate rilassanti.

Lasciando il lago alle spalle, in pochi minuti una piacevole passeggiata guida alle sorgenti del fiume Adige, nei pressi del paese di Resia.

Dolomiti
Le Dolomiti

Escursioni in luoghi magici e di una tale bellezza da lasciare senza fiato

Vai alla pagina
Tre Cime di Lavaredo
Tre Cime di Lavaredo

Il giro delle Tre Cime, un'escursione meravigliosa e facile

Vai alla pagina
Oberlechner
Hotel Oberlechner

Su un altipiano soleggiato con splendida vista sulla Val Pusteria

Vai al sito
Alta Via di Merano
Alta Via di Merano

Il sentiero 24 conduce lungo il Parco Naturale del Gruppo di Tessa

Vai alla pagina