Castello di Appiano

Il Castello di Appiano

Il Castello di Appiano ("Hocheppan") a Missiano, San Paolo, fu il castello più noto della Bassa Atesina ed il più potente in tutta la regione. Costruito dal conte Ulrico II, guelfo, che regnò nel distretto di Trento e che lottò in una lunga e sanguinosa battaglia contro i Conti di Tirolo.

Nel 1158 i Signori di Appiano vennero sconfitti da Enrico il Leone, perchè avevano rapinato una carrozza papale che trasportava preziosi tesori in omaggio all'imperatore Barbarossa. Così il potere passò nelle mani dei Conti di Tirolo presso Merano, grazie ai quali tutta la regione ottenne il nome "Tirolo".

Ponte
Ponte

La Cappella del castello di Appiano conserva l'immagine di una donna intenta a mangiare canederli. Gli affreschi della cappella, per vari secoli quasi interamente imbiancati, tornano alla luce nel 1926. Oltre i motivi religiosi è di particolare interesse una scena di caccia, rarità nel Tirolo di un tempo. Gli affreschi risalgono al primo decennio del tredicesimo secolo, e riportano la storia biblica e le rinomate vergini "saggie" e "stolte", così come la "mangiatrice di canederli", testimonianza della cultura culinaria dei canederli in Alto Adige.

Cappella
Cappella

Forma assieme al Castel Boymont e Castel Korb il famoso "triangolo di castelli".

Il castello è raggiungibile a piedi da Appiano/Unterhausen e dispone di un posto ristoro.

Dolomiti Superski
Dolomiti Superski

12 zone sciistiche e 1200 km di piste con un unico skipass

Vai alla pagina
Ortler Skiarena
Ortler Skiarena

15 zone sciistiche e 330 km di piste con un unico skipass

Vai alla pagina
Alpin Royal
Hotel Alpin Royal

Rifugio benessere elegante con charme e cordialità

Vai al sito
Val Senales
Val Senales

A 3200 m, piste larghe, piste da fondo ben preparate ed una pista per slittino

Vai alla pagina