Alloggi Hotel benessere Last Minute
Località Come arrivare Meteo
Musei Escursioni Aree sciistiche Manifestazioni
Hafling - Avelengo

Avelengo sul Monzoccolo

Sul Monzoccolo, rilievo sulla sponda sinistra del fiume Adige, tra le città di Merano e Bolzano è situato all'altezza tra 1200 m e 2500 m il comune montano Avelengo (1300 m) con i quattro centri: Avelengo Paese, Avelengo Paese di Sopra, Santa Caterina e Falzeben - Merano 2000. Avelengo Paese di Sopra, l'unico insediamento compatto di Avelengo, venne realizzato solo dopo l'ultimazione della nuova strada Merano - Avelengo.

Gran parte del verde alpino combacia con la nota zona paesaggistica Merano 2000 che d'inverno è meta preferita degli sciatori e nelle altre stagioni degli escursionisti. Avelengo è il punto di partenza ideale per meravigliose gite ed escursioni. Gli amanti della mountain bike trovano percorsi facili ed impegnativi per ogni gusto.

Escursione agli Omini di pietra, un pianoro leggendario in cui in tempi remoti i pastori avrebbero costruito delle piramidi con i sassi. Ancora oggi in questo luogo si respira un'atmosfera misteriosa, difficile da descrivere.

Il Cinema Natura ("Knottnkino") si trova sul Monzoccolo in un luogo del tutto particolare, un punto di contemplazione della natura.

Rifugio Merano
Chiesetta di Santa Caterina

Chiesa Parrocchiale San Giovanni Battista, la prima costruzione risaliva al 1291. Fu consacrata nel 1409. Riconsacrata nel 1469 in seguito ad una ristrutturazione in stile gotico. Rilievo preistorico in porfido sul muro esterno, ad Avelengo paese.

Chiesetta di Santa Caterina del XIII secolo. Fonti non documentate narrano della distruzione di una chiesetta preesistente causata da un incendio nal 1202. Certo è che nel 1251 la chiesetta fu consacrata. Nell'anno 1452, dopo la costruzione di un campanile ebbe luogo una seconda consacrazione della chiesa così ben visibile dal fondovalle. Ammirabile solo attraverso un foro praticato nel portone d'ingresso.

Tabernacolo gotico situato sulla strada d'accesso per il maso "Nusser".

Merano 2000 e Falzeben

L'area escursionistica e sciistica di Merano 2000 - Falzeben, nota zona paesaggistica frequentatissima da sciatori ed escursionisti, è raggiungibile con la strada che porta direttamente da Avelengo. Inoltre la zona è raggiungibile dal fondovalle con una funivia.

Alpin Bob Merano 2000

L'Alpin Bob, con una discesa di 1,1 km, è la pista da slittino su rotaia più lunga d'Italia. Lo slittino biposto può raggiungere un'altezza di 12 m da terra ed è in funzione in inverno ed in estate, con o senza neve. Una lunghezza di discesa di ca. 1100 metri con un dislivello di ca. 150 metri ed un tempo di discesa di ca. 3-5 minuti. Per risalire i ca. 350 metri servono 4 minuti.

Cavalli Avelignesi

Le possibilità per ammirare da vicino i cavalli avelignesi ad Avelengo non mancano: vari masi con maneggio organizzano gite in carrozza e passeggiate a cavallo attraverso le bellezze naturali.

Le origini di Avelengo

La denominazione tedesca del paese è di origine germanica e veniva documentata la prima volta nell'anno 1170. La denominazione stessa, nell'arco del tempo, è stata variata diverse volte fino al nome attuale Hafling, che a sua volta durante il regime fascista nell'anno 1923 fu tradotto in Avelengo. Per volontà di detto regime il comune di Avelengo nel 1926 fu annesso al comune di Merano e per tre decenni rimaneva frazione del grande centro Merano. Solo nel 1957 Avelengo ottenne di nuovo l'autonomia comunale.

Fino al 1923 l'unico collegamento viario con il fondovalle consisteva in forma di una mulattiera. Tutti i trasporti avvenivano con mezzi primitivi e soprattutto in groppa a cavalli. Nell'anno 1923 fu costruita una modernissima funivia che collegava il paese con il fondovalle. Partendo a valle a Merano / Maia Alta arrivava sull'altipiano accanto alla chiesetta Santa Caterina, alle porte di Avelengo. In parallelo a questa funivia per il trasporto delle persone ne fu costruita un'altra per il trasporto del materiale.

La funivia per il trasporto persone venne anche usata frequentemente dagli ospiti villeggianti nella già allora città di cura di Merano, cosicchè già dagli anni Trenta ad Avelengo si sviluppò il turismo.

Nell'anno 1978 terminò la costruzione della nuova strada tra Merano ed Avelengo. La realizzazione di questo collegamento viario incise fondamentalmente nella vita sociale del paese. In seguito all'apertura della strada le due funivie cessarono la loro attività.

Inverno

L'inverno tra le montagne innevate rappresenta un'esperienza unica. La neve ed il sole non mancano mai sull'altopiano di Avelengo - Merano 2000. L'esperienza indimenticabile di una gita sulla neve in carrozza trainata dai cavalli. Suggestive discese con le fiaccole e sci notturno su piste illuminate.